Menù


Chi Siamo

ll progetto VersOriente nasce su iniziativa di un gruppo di studiosi di culture orientali, che intendono valorizzare alcuni aspetti inerenti alla tradizione estremo orientale mediante articolate iniziative ed eventi di vario genere che possano contribuire alla comprensione di tematiche e valenze appartenenti ad una cultura altra. Le iniziative comprendono: l'aggiornamento delle riviste on-line www.versoriente.net e Asiatica, dove raccogliere notizie, riflessioni e ricerche riguardanti l'estremo oriente attraverso le sue peculiari espressioni culturali dell'arte, mediante le sue molteplici manifestazioni: dalla lingua fino ad includere aspetti inerenti alla tradizione autoctona.
 
Il contributo attivo degli utenti on-line mediante pubblicazione di articoli e riflessioni, che possano contribuire all'approfondimento di alcune tematiche proprie della tradizione culturale estremo orientale.
 
Notizie, iniziative, fenomeni e approfondimenti riguardanti la Cina, Giappone, Corea e Sud-est asiatico su www.versoriente.net

Il progetto "versoriente" prevede, inoltre, una serie di eventi, organizzati periodicamente a Roma e in Italia, che verteranno sull'approfondimento di aspetti e fenomeni appartenenti al repertorio culturale dell'estremo oriente col fine di comprendere il valore e la peculiare funzionalità espressiva proveniente da una tradizione diversa dalla nostra.


La redazione di Asiatica:

  • Fabio Mango (responsabile) 
  • Isabella Garofali (coordinatrice)
 
Marco Meccarelli (Tolentino, 16 giugno 1975) si è laureato nel 2001 con lode in "Storia dell'Arte dell'Estremo Oriente" presso la facoltà di Lettere e Filosofia, dipartimento di Studi Orientali, dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" con una tesi dal titolo "L'opera dei pittori cinesi a Nagasaki" (relatrice prof.ssa Maria Teresa Lucidi). E’ stato borsista triennale presso la “Scuola di Specializzazione” in Archeologia (indirizzo Orientale) dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con una tesi dal titolo: “La memoria archeologica nell’arte contemporanea cinese” (relatrice prof.ssa Alida Alabiso). Dal 2004 è cultore della materia presso la cattedra di “Archeologia, storia dell’arte e filosofie dell’Asia orientale” (titolare prof.ssa Alida Alabiso) della Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e nel 2005 ha vinto il dottorato in “Storia e civiltà dell’Asia Orientale” presso la Facoltà di “Studi Orientali”, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nel 1999-2000 e nel 2003-2004 ha vinto due borse per viaggi d'istruzione in Cina dove ha avuto modo di visitare molte città e i maggiori Musei d'Arte Estremo Orientale. Nel 2001/2002 ha tenuto un ciclo di lezioni sull'"Arte Giapponese" presso l'UPE (Università Popolare Europea) di Roma, mentre tuttora partecipa a delle conferenze sull’arte cinese e giapponese presso l’Uni3 (Università delle 3 età) di Tolentino (MC). Ha tenuto delle lezioni sulla "Trasmissione della pittura cinese nel Giappone Tokugawa" presso la cattedra di Archeologia e Storia dell'Arte Giapponese (Dipartimento di Studi Orientali), titolare della cattedra prof.ssa Daniela Sadun. Ha scritto la prefazione al libro “Oltretutto,visioni e parole” del poeta cinese Yang Xuheng, (edizione Akkuaria), tradotto per la prima volta in italiano dal dott. Fabio Mango. Sta per essere pubblicato un suo articolo su “La memoria archeologica nella “nuova generazione” di artisti contemporanei cinesi: analisi e confronto fra tradizione e modernità nelle opere di Lu Shenzhong, Huang Yan, Yue Minjun e Ling Jian”; sono in via di pubblicazione due articoli dal titolo “Stili e tendenze nella Nagasaki-ha: riflessioni su valenze e modalità  di trasmissione di valore artistico e di scelte estetiche fra pittori cinesi e giapponesi” e “A proposito di Lui Shoukun: alcune considerazioni sulla pittura cinese degli anni ’60, tra il recupero della tradizione e la ricerca di internazionalismo nell’arte”.

Mariadele Scotto di Cesare si è laureata con lode nel 2002 in "Filologia cinese" alla facoltà di "Studi Orientali" dell'Università di Roma "La Sapienza".
Nel 1995 ha vinto una borsa di studio per la lingua cinese presso Taiwan (Repubblica Cinese).
Nel 1997 ha conseguito il diploma presso l'Istituto italiano per l'Africa e l'Oriente (già Is.M.E.O.).
Nel 1997 ha conseguito un attestato in "Lingua Cinese" presso l'Università delle lingue e culture di Pechino.
Nel 1999 borsista della Repubblica Popolare Cinese all'Università di Pechino.
Nel 2003, ancora borsista della Repubblica Popolare Cinese presso l’Univerità Qinghua di Pechino.
Ha più volte collaborato con alcune associazioni culturali al fine di facilitare la comprensione della cultura cinese nelle scuole elementari e medie.
Ha collaborato con l’associazione “Monserrate” presso la scuola di lingue “Hongyu” di Pechino per l’insegnamento della lingua italiana a professionisti cinesi, in funzione di insegnante e per la produzione di materiale didattico.
Ha collaborato con la professoressa Zhao Xiuying alla compilazione di un dizionario italiano-cinese cinese-italiano di prossima pubblicazione della casa editrice Zanichelli.
Attualmente vive e lavora a Pechino come interprete free-lance, collabora con la rivista di arte contemporanea “Exibart”.

Alessandra Arezzo, nata ad Asti nel 1975, si è laureata presso l’università di Roma "La Sapienza" in Lingue e civiltà orientali con il massimo dei voti con una tesi su “Sha Yexin e il teatro cinese contemporaneo”.
Dal 2002 al 2003 ha lavorato presso l’ambasciata della Repubblica Popolare Cinese a Roma come receptionist. Nel giugno del 2003 ha frequentato un corso di formazione per l’insegnamento della lingua italiana presso il centro di lingua e cultura italiana “Torre di Babele”. Attualmente è docente di lingua italiana presso l'Università di Dalian.   


Caterina Brunelli, nata a Roma il 20/06/1977, si è laureata nell'aprile 2003 in Storia dell'Arte dell'Estremo Oriente, corso di laurea in Studi Orientali, facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, col massimo dei voti. Nel gennaio 2001 ha conseguito un attestato in lingua cinese presso l'Università Normale di Siping (Siping Shifan Xueyuan), Jilin, Repubblica Popolare Cinese, e negli ultimi anni ha collaborato con cinesi madrelingua nell'ambito di attività lavorative finalizzate all'insegnamento della lingua e cultura italiane e del perfezionamento della lingua cinese. Dal dicembre 2003 collabora attivamente con la Fondazione Ing. C.M. Lerici – Politecnico di Milano, nell’attività di scavo archeologico e restauro conservativo in qualità di archeologo di campo. Nelle stagioni 2003-2004/2004-2005 ha partecipato ai progetti di scavo, ricerca e restauro “Vat Phu and Associated Ancient Settlements within the Champasak Cultural Landscape”, Champasak, Lao PDR, e  “Safeguarding My Son World Heritage”, My So’n, Quang Nam, Viet Nam, finanziati dal Ministero degli Esteri Italiano attraverso l’UNESCO. In collaborazione con la Fondazione Lerici ha curato (2004-2005) il censimento dati propedeutico al progetto “Necropoli Etrusche di Tarquinia e Cerveteri” finanziato dai Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali, Roma, in occasione dell’iscrizione delle due necropoli alle liste del World Heritage. Nel corso degli anni ha avuto modo di visitare ripetutamente Cina, Thailandia, Laos, Cambogia e Vietnam, e di approfondire la conoscenza e lo studio delle antiche civiltà Khmer e Cham Nel dicembre 2003 ha visitato il Parco Archeologico di Angkor in Cambogia, di Sukhothai e Ayutthaya in Thailandia, e durante l’attività di scavo in Laos e Vietnam ha avuto modo di visitare i principali siti Khmer e Cham. Nel giugno 2005 ha partecipato ad uno stage sul restauro conservativo a Lijiang, Yunnan, Repubblica Popolare Cinese, patrocinato dalla Fondazione americana GHF (Global Heritage Fund), già partner attivo della Fondazione Lerici a My Son.

Arianna di Pietro (Roma, 1980), archeologa yamatologa,  si è laureata nel 2004 con lode in Lettere - Archeologia e Storia dell’arte giapponese presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nel 2003 ha frequentato a Tokyo un corso di lingua presso il Japan Culture Association e visitato le maggiori città e siti d’interesse giapponesi. Attualmente sta conseguendo una seconda laurea in Culture e Società dell’Oriente e del mediterraneo specializzandosi in Archeologia Classica. Ha svolto e diretto scavi archeologici e ricerche nel Lazio e in Abruzzo in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, occupandosi anche di rilievi topografici, disegni ricostruttivi e percorsi guidati. Lavora anche come pittrice e decoratrice. Nella Confederazione Italiana Archeologi opera nel gruppo di lavoro “pubbliche relazioni”. Dal 2005 collabora con VersOriente occupandosi principalmente dell’area giapponese.

Agnese Rollo, nata a Roma il 02/05/77, entro l’anno 2004 discuterà la tesi sulla “Architettura cinese” presso Lettere e Filosofia dell’università “La Sapienza”, corso di laurea: Scienze Storiche e Archeologiche del mondo classico ed orientale.
Dopo la maturità linguistica nel ’96 ha ottenuto a Londra il “First Certificate” alla Westmister University e nel ’97 presso l’Oxford House College ha raggiunto gli attestati “BA Level I-II and Galileo First Class” con i quali ha poi lavorato presso l’aeroporto di Stansted come hostess di terra per la compagnia British Aiways.
Dal ’98 all’agosto 2000 si è impegnata come volontaria nell’associazione internazionale CISV (Children International Summer Village) svolgendo attività in Inghilterra, Svezia e consulenza con la Giordania.
Nel gennaio 2001 ha conseguito un attestato in lingua cinese presso la Normale di Siping, Jilin, Repubblica Popolare Cinese e avuto modo, in tre mesi di soggiorno, di visitare i maggiori siti archeologici.
Nell’anno 2002 ha frequentato un corso base di “Medicina cinese”, presso l’Upter con il dottor Filippo di Fava.
Da Novembre 2003 al gennaio 2004 ha soggiornato in Thailandia e Cambogia, visitando i maggiori siti archeologici e ha svolto uno stage sull’arte khmer di due settimane nel Laos meridionale, Champassak, organizzato da Patrizia Zolese archeologa della Fondazione Lerici. 
E’ stata nel 1999 a Pechino dove ha frequentato un corso presso l’Università Normale (Beijing Shifan Daxue) e nel 2003 dove oltre a aver continuato studio della lingua cinese ha anche avuto la possibilità di approfondire la conoscenza del teatro cinese contemporaneo, tema poco conosciuto in Italia. 


Giovanni Tebano è nato a Telese (BN) il 5 Novembre ’70. Appassionato di filosofie orientali, ha insegnato yoga e tai-chi a Bangkok. Esperto e profondo conoscitore della cultura thailandese, vive a Phuket e lavora come manager del Phuket Palace Hotel.

Fabio Mango è nato a Roma il 19 settembre del 1972. Appassionato di lingua, cultura e storia orientali, grazie ad una borsa di studio ha studiato presso l'Università dello Yunnan (1999-2000) e nel 2003 si è laureato in "Lingua e letteratura cinese" presso la Facoltà di Studi Orientali dell'Università "La Sapienza" di Roma, ottenendo, nello stesso anno un Master in "Tourism Managment&Human Resources". Ha curato la traduzione di "Oltretutto, visioni e parole" di Yang Xuheng pubblicato nel 2005 da Edizioni Akkuaria. Ha ottenuto la specializzazione in "Society and Economy in Contemporary China" presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e il College of Economics and Business Administration alla Chongqing University nel Sichuan (Cina). E' responsabile della rivista Asiatica attraverso la quale si interessa alle dinamiche d'integrazione, cooperazione e conoscenza reciproche tra l'Italia e il mondo orientale. Ha collaborato con Corriereasia. Attualmente è Presidente di MediaChina Italia Consulting Co., LTD.(www.mediacina.it) e collabora con il quotidiano on-line l'Occidentale.


Violetta Ravagnoli è nata a Roma il 15 dicembre del 1978. Si è laureata con lode nel 2002 in Filologia Cinese presso l’Università di Roma La Sapienza. Subito dopo la laurea ha ottenuto una borsa di studio dal ministero degli esteri grazie alla quale ha studiato lingua cinese presso l’Università Normale di Nanchino fino al 2004. Sempre a Nanchino ha lavorato come insegnante di inglese e come interprete per lo studio legale Picozzi&Morigi. Attualmente vive ad Atlanta, USA, dove studia per ottenere un Master in International Affairs, presso il Georgia Institute of Technology. Ricerche in corso: narrativa dell’umiliazione nazionale in Cina, relazioni Cina-Vaticano, differenze nell’educazione in Cina ed in Occidente ed implicazioni di queste sullo sviluppo politico-economico. Lavora come student assistant presso l’Ufficio per l’Educazione Internazionale del Georgia Institute of Technology.

Isabella Garofali si è laureata in Lingua e Letteratura cinese presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 2000. Ha2004. Ha ottenuto la specializzazione in “Society and Economy in Contemporary China” presso la Scuola Superiore  S. Anna di Pisa e la Chongqing University. Ha lavorato presso aziende del tessile con mansioni di controllo import-export. Coordinatrice di Asiatica e socio fondatore di MediaChina. approfondito lo studio della lingua cinese presso il Beijing Yuyan Xueyuan di Pechino e di quella giapponese presso il Bukakaikan a Roma. Ha conseguito un Master in Marketing Management nel 2003 ed il diploma di Canto lirico presso il Conservatorio di Musica di Salerno nel 2004. Ha ottenuto la specializzazione in “Society and Economy in Contemporary China” presso la Scuola Superiore  S. Anna di Pisa e la Chongqing University. Ha lavorato presso aziende del tessile con mansioni di controllo import-export. Coordinatrice di Asiatica, socio fondatore di MediaChina. Attualmente collabora con Brembo.


Inserisci la tua email per ricevere la  newsletter di Asiatica gratis


Hosting by YMLP.co

Pubblica il tuoi comunicati stampa scrivendo a: asiatica@email.it