Menù


ChinaScene
(中国日报)

 

Collezionista apre museo militare

 

Lin Yizhou, businessman cinese di Zhongshan, ha deciso di aprire il primo museo militare privato nella provincia del Guangdong. L’uomo, un soldato in pensione, ha collezionato in tutti questi anni più di mille reperti bellici, tra cui carri armati, apparati elettronici, aereoplani, utilizzati durante la Guerra di Corea (1950-53). Il valore stimato dell’intera collezione si aggira intorno ai 10 milioni di yuan (1.25 milioni di dollari).

 

Fonte Information Times

 

Nuove armi per la polizia di Hangzhou

 

Ad Hangzhou la polizia è stata recentemente munita di spray al peperoncino per neutralizzare i malfattori di turno. L’”arma”, che causa forti bruciori, può colpire fino ad una distanza di sei metri.

 

Fonte Youth Times

 

Cina, le automobili vanno “a ruba”

 

Tianjin, Cina. La polizia ha sgominato una vera e propria organizzazione a delinquere specializzata in furti di autovetture. La “società”, guidata da un “general manager“ e dal suo braccio destro, era composta da un Training Center, dove venivano addestrati i futuri ladri, da un ufficio “Santana”, che si occupava di auto di lusso, e da un dipartimento “Xiali”, specializzato in utilitarie. Tutti i dipendenti dell’organizzazione erano estremamente tutelati dai loro datori di lavoro. Infatti in caso di infortunio potevano beneficiare di un rimborso di tutte le spese mediche, previsti anche giorni di malattia retribuiti e ferie.

 

Fonte Qilu Evening News

 

Volpe artica trovata a Shanghai

 

Una rarissima volpe bianca, trovata a Shanghai, è ora al sicuro nello zoo della Muncipalità. Gli ufficiali della protezione animali si stanno ora attivando per restituirla al legittimo proprietario. L’animale, impaurito si era rifugiato sotto un autocarro, all’incrocio tra la Chunshen e la Chunbei St. Ci sono volute circa quattro ore prima di convincere la volpe ad entrare in una gabbietta. Ad ogni modo l’animaletto, del peso di cinque chili, è in buono stato di salute.

 

Fonte Xiawen Evenings News

 

I miracoli del ginseng

 

Zhuzhou, Provincia dello Hunan. La signora Chen, quattro anni fa, aveva acquistato una bottiglia di vino al ginseng e aveva deciso di custodirla sotto il suo letto. Alcuni giorni fa aveva pensato bene che fosse venuto il momento di assaggiare la preziosa bevanda, dalle proprietà salutari. La sorpresa è stata grande nel vedere le radici di ginseng, all’interno della bottiglia, presentare cinque foglioline verdi. Secondo gli studiosi il ginseng non potrebbe germogliare in quelle condizioni e l’evento sarebbe da ritenersi estremamente raro.

 

Fonte XiaoXiang Morning Post




Inserisci la tua email per ricevere la  newsletter di Asiatica gratis


Hosting by YMLP.co

Pubblica il tuoi comunicati stampa scrivendo a: asiatica@email.it